Dichiarazione choc di Soros: “Mi sorprenderei se la Fed alzasse i tassi di nuovo”

Dichiarazione choc di Soros: “Mi sorprenderei se la Fed alzasse i tassi di nuovo”

Dichiarazione choc di Soros: “Mi sorprenderei se la Fed alzasse i tassi di nuovo”

di 25 Gennaio 2016 0 commenti

George Soros non è certamente uno sprovveduto. Sicuramente sapete già chi è, ma nel caso non lo sapeste, siamo pronti a ricordarvelo subito, prima di enunciare le sue parole appena pronunciate circa la Federal Reserve.

Soros, classe 1930, è un economista, imprenditore, ma anche trader ungherese che però è stato poi naturalizzato statunitense.

Nel 1992 Soros divenne abbastanza famoso per aver “distrutto la Banca d’Inghilterra”, svalutando la Sterlina e guadagnando oltre 1 miliardo di dollari. Qualche mese dopo, distrusse pure la Banca d’Italia, vendendo allo scoperto la nostra ex moneta, e facendo perdere allo stato 48 miliardi di dollari. Stiamo quindi parlando di una persona, che con il suo hedge fund denominato  “Quantum”, rappresenta un’importante percentuale del money flow forex e azionario.

Soros ha fatto un’affermazione che ci ha fatto ri-pensare nuovamente alla politica monetaria della Fed, che secondo la FOMC, sarebbe di innalzare i tassi ad un livello sostenuto nel tempo. Purtroppo per una voce fuori dal coro, tuttavia importante, come quella di Soros, potrebbe non arrivare un innalzamento dei tassi, ma bensì un taglio dei tassi.

Secondo Soros, tuttavia un taglio dei tassi non rappresenterà uno stimolo necessario per l’economia, e il quantitative easing diminuirà le entrate.

Soros ha inoltre affermato che ha acquistato le obbligazioni governative USA.

Soros ha inoltre fatto notare che secondo lui, quello attuale potrebbe essere un punto in cui l’azionario potrebbe rimbalzare, anche se non lo considera un buon entry point.

Soros ha inoltre affermato che la sua posizione sul mercato è attualmente short sull’indice S&P500, e a quanto pare sta pure guadagnando un bel po’:

sp500-grafico-gen-2016

Non è una grande sorpresa venire a sapere che Soros sta shortando i mercati, in quanto è da diverso tempo che continua a parlare di “scenari apocalittici” sul mercato.

Tuttavia ci chiediamo come la Federal Reserve possa realmente tagliare i tassi, anziché innalzarli. Forse l’innalzamento è arrivato troppo presto, ma con le informazioni che abbiamo in mano adesso, come potrebbe la Fed fare un passo indietro?

Del resto, i dati macro continuano ad essere soddisfacenti, l’inflazione ed il mercato del lavoro continuano a progredire, con il benestare della Yellen. Forse la Fed dovrebbe tagliare i tassi per arginare il caos sull’azionario? Forse sì, ma negli statement che abbiamo letto non si parla di “mercati”, ma di inflazione e mercato del lavoro.

Nessun commento

Inizia la discussione

Nessun commento ancora

Puoi essere il primo a commentare.

I tuoi dati sono al sicuroIl tuo indirizzo e-mail non verrà pubblicato e nessun dato sarà condiviso con altri.